Agli italiani servirebbero 2,8 pianeti. Abbiamo terminato le “nostre” risorse della Terra.

Nel 2018 era stato raggiunto il 24 maggio e quest’anno è stato invece fissato al 15 maggio: cos’è questo strano conto alla rovescia? Il giorno in cui noi italiani abbiamo finito le risorse messe a disposizione dal Pianeta! Insomma il nostro Italian Overshoot day 2019! Magrissima consolazione: la media europea è leggermente peggiore, ovvero 10 maggio.

Overshoot days across the eu and the world 2019L’“Earth Overshoot day” (quindi quello su base mondiale) è invece il giorno in cui termina il consumo delle risorse che la Terra produce in un anno ed il genere umano inizia, quindi, ad “indebitarsi col futuro”. Quando è fissato questo giorno? Solitamente si “scopre” il 5 giugno, la giornata mondiale del Pianeta, in cui viene dichiarato l’overshoot day terrestre. L’anno scorso è stato il 1 agosto 2018.

Tornando a noi italiani in termini pratici significa che, per mantenere lo stesso livello di consumi nel corso del 2019, ci servirebbero tutte le risorse producibili da 2,8 pianeti Terra. La pessima notizia è che non abbiamo altri Pianeti di scorta...

Come si calcola l'Earth Overshoot day

Ogni anno gli studiosi del Global Footprint Network - centro di ricerca che valuta l’impronta ecologica dell’umanità e la capacità del pianeta di rigenerare le risorse ed assorbire le emissioni generate dall’uomo – individuano questa ricorrenza e sottolineano che il fenomeno è relativamente recente. Sin dalla sua comparsa sulla Terra l’uomo, infatti, si è limitato a consumare una piccola parte delle risorse che il Pianeta è in grado di rigenerare nel corso di un anno. Negli anni ’60, da esempio, il consumo della popolazione mondiale si attestava a tre quarti della produzione globale annuale. L’inizio del “tracollo” è avvenuto a decorrere dal decennio successivo.

Le conseguenze di tale fenomeno? Sono sotto gli occhi di tutti e vanno dalla deforestazione alla siccità, dalla penuria di acqua dolce all’erosione del suolo, dalla perdita di biodiversità all’accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera.

fonte: comunicato stampa Global Footprint Network + Report EU Overshoot Day 2019