La destinazione più sostenibile del mondo? È in Italia. Ecco qual è

Caprilo trentino valsugana sostenibileDa sempre la Valsugana è nota per la bellezza del suo paesaggio, ma dal giugno del 2019 può vantare un riconoscimento particolare: è la prima destinazione turistica in Italia, in Europa e nel mondo ad aver ottenuto il certificato di destinazione per il turismo sostenibile secondo gli standard del Global Sustainable Tourism Council (GSTC).

Il GSTC è un'organizzazione indipendente, neutrale e senza scopo di lucro che annovera, tra i propri membri, agenzie delle Nazioni Unite (UN World Tourism Organization UNWTO), organizzazioni non governative (come Rainforest Alliance), governi, università, individui e comunità. Lo scopo di questo ente è quello di promuovere le migliori pratiche nel turismo sostenibile.

A partire dal mese di giugno dello scorso anno l’APT Valsugana Lagorai ha deciso di intraprendere questo percorso scegliendo di aderire agli standard del GSTC in quanto tale ente propone, a livello mondiale, i medesimi standard specifici per le destinazioni turistiche e perché tale certificazione è nata dal turismo per il turismo poiché considera tutti gli elementi che una destinazione turistica virtuosa deve essere in grado di soddisfare, sia a livello organizzativo, sia a livello di impatto economico, sociale ed ambientale nell’area ove è sita. 

La certificazione di sostenibilità GSTC mette in luce gli elementi peculiari della località turistica come, ad esempio, l’attenzione per l’ambiente e la sensibilità al problema dei cambiamenti climatici, le esperienze turistiche green e slow, la tutela e il benessere della comunità e sprona al potenziamento delle azioni partecipate di sviluppo finalizzate ad un turismo consapevole e di qualità.

 “L'obiettivo della certificazione per il turismo sostenibile non è solo quello di avere un marchio voluto dall'Organizzazione Mondiale del Turismo, in quanto uno dei primi stakeholder del GSTC; ma soprattutto quello di insistere sulla cultura del turismo dove tutti - residenti, operatori e parte pubblica - si adoperano per creare sistema e per uno sviluppo turistico come futuro per la nostra Valsugana” così il presidente Denis Pasqualin in occasione della partecipazione alla Green Week, il festival della Green Economy di cui APT Valsugana è stata partner.

Un inizio del lavoro assolutamente meritevole – ha affermato  Sergio Costa Ministro per l’ambiente - felice che l’Azienda per il Turismo Valsugana sia stata la prima a mettere a sistema Amministrazioni, Associazioni, Musei, soggetti privati per raggiungere questo obiettivo e che questa certificazione importantissima sia il risultato di un approccio di sistema, sia dal punto di vista etico che organizzativo. Dire che è bello vivere nella propria terra non è scontato e questo ci consente di aprire lo spazio ad altre riflessioni. La bellezza del nostro paese va coltivata, senza retorica. Questa esperienza mi piace molto, perché significa dare una speranza supplementare ad uno sviluppo del nostro paese serio, rigoroso e naturalisticamente sostenibile.  Questo è l’orizzonte. L’Azienda Valsugana Lagorai è pioniera e i pionieri hanno doveri supplementari rispetto ai secondi. Questo chiedo, come Ministro della Repubblica Italiana, che quanto è stato sviluppato con grande professionalità e passione in Valsugana nasca altrove".

IMMAGINE DI REPERTORIO CAPRILO TRENTINO PIXABAY