#Savethedate: a Roma il 20 giugno evento Mosaico Verde

Oggi ancora più di ieri gli enti locali si trovano a dover fronteggiare gli effetti devastanti che sul territorio hanno i cambiamenti climatici. Gli stessi possono fare però anche molto per contrastarli innanzitutto attraverso politiche locali virtuose in settori strategici come quelli della mobilità, dell’energia e della pianificazione territoriale.

Un contributo significativo in questa direzione lo svolgono i progetti volti all’aumento della superficie boscata, alla gestione sostenibile dei boschi e alla ricostruzione degli habitat. Grazie a queste attività è infatti possibile preservare e valorizzare il nostro territorio sia che si tratti di foreste secolari, di boschi urbani o piccole aree verdi, dando in questo modo ossigeno al pianeta.

Imperdibile quindi il convegno che avrà luogo a Roma il prossimo 20 giugno “Valorizzazione del patrimonio forestale pubblico attraverso la Campagna Mosaico Verde. Gli Enti pubblici si raccontano” L’appuntamento è per le ore 10,00 presso Sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo Via Venti Settembre 20.

In questa sede verranno raccontate le esperienze di alcuni Comuni ed Enti Parco che hanno aderito alla campagna Mosaico Verde e hanno beneficiato, o beneficeranno, della riqualificazione delle proprie aree verdi grazie ai contributi del mondo imprenditoriale, tutto questo in un’ottica di valorizzazione del territorio e adattamento ai cambiamenti climatici.

L’evento sarà anche l’occasione per approfondire alcuni dei temi trattati nella nuova Legge Forestale, quali la necessità di incrementare la superficie boscata nazionale, coinvolgendo anche il mondo delle imprese, e di ridurre la frammentazione degli ecosistemi naturali.

Inoltre, grazie alla presenza di esperti del mondo universitario verranno affrontate anche le tematiche della tutela della biodiversità e del patrimonio faunistico, l’importanza della ricostituzione di corridoi ecologici e la lotta al consumo di suolo.

A questo punto però è necessario fare un piccolo passo indietro e chiederci, come si sviluppa il progetto Mosaico Verde?

Mosaico Verde un progetto condiviso

Mosaico Verde è una grande operazione di rimboschimento nazionale che vede strettamente coinvolti Enti pubblici e Aziende su un progetto condiviso di riqualificazione del territorio, che prevede di piantare oltre 300.000 alberi e di tutelare 30.000 ettari di boschi esistenti in tutta Italia nei prossimi tre anni. Il progetto è promosso da AzzeroCO2, società che dal 2004 si occupa di supportare aziende ed enti pubblici nel migliorare la performance energetico-ambientale, e Legambiente.

Come si realizzare tutto questo? Mosaico Verde regola l’incontro tra l’offerta di aree comunali disponibili per la forestazione e aree verdi esistenti da tutelare, e la volontà delle aziende di investire risorse come misura di Responsabilità Sociale d’Impresa.

In questo modo Comuni ed Enti Parco che non hanno risorse sufficiente per incrementare le aree verdi e riqualificare quelle esistenti potranno beneficiare dei finanziamenti delle imprese. Un progetto quindi importantissimo che vanta il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, forestali e del turismo, di FSC® Italia,  di Kyoto Club, dell’Associazione Foreste di Pianura, dell’Università degli Studi di Padova, dell’Università degli Studi della Tuscia, Crea, della Città Metropolitana di Torino, dell’Associazione dei Paesi Bandiere Arancioni, dell’Ambasciata Britannica di Roma, della Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019 , della dFondazione Sviluppo Ca’ Granda, dell’ ANCI e dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.

 Volete saperne di più?

#Savethedate

Ricordatevi quindi il 20 giugno un evento da non perdere con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo, della Federazione Italiana Media Ambientali e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dottori forestali della provincia di Roma.

Per partecipare è necessario registrarsi entro e non oltre il 14 giugno per permettere al Ministero di acquisire correttamente i dati degli ospiti e agevolare l’accesso alla sala, compilando il form a questo link: www.mosaicoverde.it/convegno20giugno/

Sono previsti crediti formativi per i giornalisti che dovranno registrarsi su piattaforma Sigef e per i Dottori Agronomi e Forestali.